Finora ci avete visitato in 48663.

Meteo

Volley Fiumicino vs Asd Appio Roma Pall.

24/02/2015

Il 24 febbraio  L’Appio Roma Pallavolo,  capolista del campionato con solo vittorie all’attivo,  è venuto a far visita nelle mura di casa all’under 19.
Il coach convoca Pizzini, Paris, Rutigliano, Maraviglia, Crea, Stellati, Ragona, Cruciani, Luciano e Solipaca, finalmente, recuperando cosi quasi la totalità della rosa dall’infermeria, che comincia a svuotarsi.
Visto il risultato dell’andata, un pesante 3 a 0 per L’Appio,  e l’organizzazione di gioco degli ospiti la partita si preannuncia tutt’altro che facile; dall’inizio dell’anno i ragazzi di Fiumicino di strada ne hanno fatta sia dal punto di vista tecnico che mentale, cosi partono subito determinati e concentrati. Gilardi ha molte soluzioni al suo arco, la sua squadra è completa in ogni settore. L’avversario è  altrettanto attrezzato e sfruttando qualche incertezza di troppo nel fondamentale di ricezione riesce a portar via il primo set per 18 a 25.
Il mister corre ai ripari e sposta Crea al centro al posto di Solipaca ( autore comunque di una buona prova a muro e in attacco);
la mossa si rivela azzeccata perché in questo modo il Fiumicino, che ha scelto di giocare senza libero, con un ricettore in più in campo, Ragona,  riesce a dare solidità a tutto il reparto, permettendo al palleggiatore Pizzini di distribuire il gioco con tutta tranquillità, mentre Luciano continua a fermare a muro gli attacchi avversari:  25-20 per il Fiumicino.
I giovani giallo-blù trovano ancora più sicurezza ed esprimono un bel gioco, la battuta è l’arma in più che mette in seria difficoltà l’avversario, devastante quella dell’opposto Rutigliano che quando le sue ginocchia doloranti gli danno tregua, riesce ad esprimersi ad un livello decisamente sopra categoria: 25-20 per il Fiumicino.
La partita sembra chiusa, ma stiamo sempre parlando di una giovanile e la continuità è sempre un problema, cosi un calo di concentrazione lascia spazio alla reazione dell’Appio che ricorda a tutti perché è prima in classifica, e con cinismo punisce i ragazzi giallo-blu con un netto 25-15.
E’ il momento di tirare fuori il carattere e la passione, e questi ragazzi ne hanno tanta: non è più la squadra arrendevole ed insicura che a inizio anno appena andava sotto  tirava i remi in barca, non c’è spazio per disperarsi per gli errori commessi e le distrazioni del set precedente, si va al tie-break ed è il momento di lottare.
Durante tutto l’anno il Coach Gilardi assieme al Mister Candiloro che allena la serie c maschile di cui i ragazzi fanno parte, ha insistito molto su gli aspetti caratteriali e mentali. E’ stato, ed è tuttora, un percorso difficile, dove i giovani di Fiumicino sono stati stimolati in molti modi, anche duramente quando è stato necessario; la vicinanza in serie C con giocatori dal carattere un po ruvido e deciso, che non fanno sconti quando sbagli, è stata una pressione continua per questi giovani spingendoli costantemente a confrontarsi con i propri limiti sia tecnici che mentali, prova dura da superare ma che ora, possiamo dirlo, è servita tanto.
Cosi si parte per il 5 set, si volta pagina, e si pensa solo alla palla dopo. Importante per questo gruppo ritrovare in campo Maraviglia, che quando è in giornata, sa essere trascinatore, ed in questa partita al rientro dopo diversi infortuni che ne hanno condizionato la stagione, ha fornito un importante prova di carattere. Il Fiumicino ora è di nuovo concentrato e determinato, il gioco varia dal centro e alle ali, si mura e difende è una bellissima partita. Rutigliano continua a scoppiare palloni, ma  è Ragona che da il contributo decisivo nel ruolo di martello: attento in ricezione, mette giù tante palle in attacco e difende praticamente tutto, veramente una grande prova la sua che consente al  Fiumicino di chiudere il set e la partita per 15-11 facendo cosi perdere l’imbattibilità all’Appio.
 

Le ultime cronache

Copyright 2012 Volley Fiumicino A.S.D.

Sito generato con sistema PowerSport